News, Social responsibility

‘Le imprese non nascono da nulla, ma da un territorio che ha dato e continua a dare. Cerchiamo a nostra volta di restituire al territorio, affiancando progetti di alto valore sociale, condividendo il senso della comunità’. Alessandro Mezzalira
Il Giornale di Vicenza, venerdì 25 maggio

La Responsabilità Sociale d’Impresa per FITT si concretizza anche attraverso una politica di attenzione al territorio in cui l’azienda vive e opera. È grazie al territorio che l’azienda esiste e fiorisce, e per questo prendersene cura è parte integrante del lavoro quotidiano delle persone che lavorano qui.

Sul territorio si trovano realtà come la Fattoria Sociale il PomoDoro, che non è solo un’associazione con scopo assistenzialista e con prospettive temporali legate alla presenza di coloro che l’hanno fatta nascere. Il PomoDoro è una ‘impresa sociale’, gli apprendisti che lavorano al suo interno gestiscono un’azienda agricola, un’attività di ristorazione, uno spazio culturale con un calendario sempre più affollato di eventi e persone. Poi ci sono i progetti: una sala per continuare le attività di ristorazione nei mesi invernali, un forno a legna per il pane, un ascensore per usare la parte superiore della fattoria.

Sostenere il PomoDoro per FITT significa compiere delle scelte semplici come andare a cena al loro ristorane La Frasca, acquistare cassette di ottima frutta e verdura coltivate a km0 e preparate ogni settimana dagli apprendisti, dare il proprio voto ai concorsi di fund raising a cui partecipa l’Associazione. Ma sostenere il PomoDoro per noi di FITT significa anche sentirsi parte di una comunità guidata da scelte che non sono solo legate al business e al profitto.

Il prossimo passo? L’impegno del nostro 5×1000. Semplice no?