Continuano gli impegni pubblici per FITT  nel panorama della sostenibilità: dopo aver partecipato alla Green Week, è ora il turno di Radici Future, il Festival ideato dal Raggruppamento Bassano di Confindustria Vicenza per esplorare le frontiere dell’economia circolare, sperimentare soluzioni d’avanguardia e ispirare le giovani generazioni.

Radici Future non è soltanto un festival, ma è un viaggio che ha come protagonisti Bassano e le aziende del territorio, che scendono in campo per raccontare la loro storia, le loro esperienze e le loro iniziative per gettare le basi di un futuro sostenibile. 

FITT ha raccolto l’invito e ha scelto di partecipare alla prima edizione di Radici Future per portare la propria testimonianza di impresa che lavora con la plastica in modo responsabile, impegnandosi concretamente nei campi ambientale e sociale.

Venerdì 1 ottobre, dalle 18.30 alle 19.30, presso la Sala dell’Armamento di Bassano, FITT racconterà la sua esperienza di come si possa sviluppare un prodotto che migliora il proprio impatto ambientale per dare la possibilità ai consumatori di poter scegliere una soluzione innovativa, responsabile e carbon neutral.

Abbiamo sentito la necessità di partecipare a questa prima edizione di Radici Future per raccontare come FITT, un’impresa che fa plastica, riesce a farlo in modo sostenibile. – dichiara Alessandro Mezzalira, CEO di FITT –. Viviamo in un’era in cui i consumatori sono invasi da informazioni, a volte non proprio corrette, e faticano ad orientarsi in questo intreccio di comunicazioni. È quindi compito delle imprese guidare i consumatori ad un acquisto consapevole, informato e corretto. Per fare ciò, le aziende devono scendere in campo e mostrarsi in modo trasparente. Soltanto così potranno conquistare la fiducia dei clienti e fidelizzarli nel tempo.”